Giochi di ruolo in classe per risolvere le problematiche gestionali

Gli alunni delle classi terze dell’Alberghiero, durante le ore relative all’insegnamento di Diritto e Tecniche amministrative della struttura ricettiva, tenute dal professore Cosmo Mustica, nell’ambito delle attività attinenti l’organizzazione aziendale e della corretta gestione delle risorse umane, attraverso la metodologia del “Role playing” (giochi di ruolo), hanno simulato, ciascuno con uno specifico ruolo aziendale, di trovarsi di fronte a diverse problematiche gestionali, alle quali hanno dovuto dare le loro personali risposte. Sono state così innescate tutta una serie di conseguenze che ripropongono quello che di fatto avviene nella realtà quotidiana del lavoro in azienda. Il tutto è potuto avvenire grazie all’utilizzo dello strumento informatico “Swag” (“Skills in Work-life Analysis Game”), che si propone di fotografare le “Soft skill” (o competenze trasversali) attraverso una serie di esperienze di gioco, la prima delle quali è “Aoc” (“Among the Office Criticality”).
Il gioco serve per testare le competenze trasversali degli studenti
Lo strumento è stato creato da Natalia Altomari (che lavora presso la nostra scuola come educatrice in una terza alberghiero), Luca Altomari e Daniele Vigliaturo, tre giovani acresi. Intento del dirigente Giuseppe Lupinacci è di testare lo “Swag” anche nelle quinte classi in fase di orientamento in uscita nel mese di maggio. 
Precedente I nostri alunni alle Olimpiadi di Scienze naturali Successivo Con Telethon per sconfiggere le malattie rare